L’EVOLUZIONE DELLA VITA

https://www.svagonews.com/levoluzione-delluomo-secondo-la-scienza/evoluzione.jpgL’ORIGINE DELLA VITA
Quando la Terra si formò, all’incirca 4.6 milioni di anni fa, era un pianeta inospitale privo di vita, la cui atmosfera, senza ossigeno, era formata da vapore acqueo,metano,idrogeno e ammoniaca.Si tratta di impronte fossili microscopiche, lasciate da BATTERI PRIMITIVI.
Purtroppo, riguardo all’origine della vita sulla Terra non esiste alcuna risposta certa ma solo delle ipotesi, che tentano di ricostruire le caratteristiche della Terra primitiva e l’origine delle prime forme viventi.Sembra che,nel primo miliardo di anno di vita, la temperatura della terra si sia abbassata e il vapore acqueo prodotto dai vulcani sia ricaduto sotto forma di pioggia,formando i primi Oceani.
L’uomo non discende dalla scimmia. Ma si ipotizza l’esistenza di un antenato comune a scimmie e uomini e di un momento in cui, mentre alcuni individui svilupparono quei caratteri che contraddistinguono l’uomo, altri si evolsero in scimmie. A questi primati, a metà strada tra la scimmia e l’uomo è stato dato il nome di ominidi.
Il processo che dai primati ha portato alla comparsa della specie umana, che è iniziato tra 7 e 5 milioni di anni fa, si chiama ominazione. I resti dei più antichi ominidi, gli Australopitheci, provengono dall’Africa centro-orientale e meridionale. Questi erano esemplari di piccola taglia, con arti anteriori ridotti e arti posteriori che assolvevano una funzione di sostegno. Il primo elemento che differenziò i primati e gli ominidi fu l’acquisizione della posizione eretta; che permetteva un controllo più ampio del territorio e una migliore difesa dagli attacchi degli animali.

 

 

79539-004-6D93BE53.jpghttps://www.britannica.com/topic/Homo-habilis

*Il primo vero “uomo” fu l’Homo Habilis, comparso circa due milioni e mezzo di anni fa. Si cibava di carne (frutto delle prime attività di caccia) e di vegetali ed era in grado di usare le mani per fabbricare oggetti in pietra; quindi da questo si deduce che aveva capacità intellettuali maggiori dell’Australopithecus.

79538-004-f996fc7f.jpg https://storiapernoi.wordpress.com/tag/homo-erectus/

*   Intorno a 1,8 milioni di anni fa comparve l’Homo erectus, detto così perché in grado di mantenere la posizione eretta. Conosceva il fuoco, che non sapeva accendere ma sapeva controllare e sfruttare per riscaldarsi, difendersi dagli animali e forse anche per cuocere il cibo. Si sviluppò in Africa, ma presto si diffuse in altre zone.
76397-120-5443FCF7.jpghttps://www.britannica.com/topic/Homo-sapiens/images-videos

*Circa 300 000 anni fa comparve in Africa l’Homo sapiens arcaico. Egli imparò ad accendere il fuoco; iniziò ad usare le pelli degli animali per vestirsi, a costruire capanne, cominciò a fare uso del linguaggio e ad esso vengono attribuiti anche i primi resti di sepolture.
Circa 130 000 anni fa comparve in Germania l’Homo di Neandertal.
*L’ultima tappa dell’evoluzione umana è rappresentata dall’Homo sapiens sapiens o Uomo di Cro-Magnon, l’uomo “moderno”. Comparve in Francia circa 40 000 anni fa, ma presto si diffuse in tutte le aree geografiche. A lui dobbiamo le prime forme di arte, quali incisioni, dipinti e statuine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...